Asian Handicap

Autore: · Data: · Commenti: 0

Cos'è l'Asian Handicap

Si parla di Asian Handicap per indicare un particolare tipo di giocata in cui si cerca di bilanciare due avversari che, altrimenti, renderebbero la scommessa molto semplice, poco interessante e quasi per nulla remunerativa.
In sostanza, si assegna al team o allo sportivo più forte un vero e proprio handicap, una penalizzazione in termini di punteggio. E’ un concetto che si può applicare nel gioco del calcio, quando si dà una penalizzazione di alcuni goal al team più forte, nel tennis, con una penalizzazione di alcuni punti al giocatore più in forma, nel basket sotto forma di una penalizzazione in punti e così via.

Perché giocare una partita in Asian Handicap

Semplicemente perché si vuole giocare su una determinata partita potendo contare su delle quote interessanti nonostante la disparità tra le squadre.
Facciamo un esempio pratico per capire meglio.
Immaginiamo una partita di Coppa Italia, trofeo che soprattutto nei primi turni mette di fronte team di Serie A e squadre di serie minori, anche di Lega Pro. Con questo in mente, se si affrontassero la Juventus, una delle squadre più forti della serie A, e il Foggia, team della vecchia serie C, sarebbe normale avere delle quote quasi pari a 1 in favore del team di Torino e molto alte per la squadra pugliese.
L’handicap asiatico pareggia in qualche modo le cose e rende la scommessa più interessante.

Tipologie di Asian handicap

Possiamo distinguere in totale due diverse tipologie di Asian Handicap: il primo quando si ha un solo valore in handicap senza segni positivi o negativi, il secondo quando invece si hanno due valori oppure un segno matematico prima dell’handicap stesso.

Nel primo caso possiamo distinguere 4 sottogruppi:

  • 0: si vince la scommessa se la squadra su cui abbiamo scommesso vince il match. Se il team scelto perde, la scommessa è persa, se pareggia la giocata viene rimborsata;
  • 0,5: si vince se la squadra su cui si è scommesso vince. In caso di pareggio o sconfitta, si perde;
  • 1: si vince se la squadra su cui abbiamo puntato vince con almeno 2 gol di scarto. Se vince con un solo goal di scarto, la giocata è rimborsata. In tutti gli altri casi è persa;
  • 2: si vince se la squadra su cui abbiamo giocato vince segnando almeno 3 gol di scarto. Se vince con due goal di scarto, la giocata è rimborsata. In tutti gli altri casi è persa.

Nel secondo caso possiamo vedere ben 16 sottogruppi che si caratterizzano per un segno positivo o negativo prima dell’handicap e, a volte, per una doppia quota, ognuna della quali riguarda la metà della scommessa:

  • 0, -0,5: in caso di pareggio, la scommessa è rimborsata per metà, se la squadra su cui si è scommesso vince, tutta la giocata è vinta, se perde, è persa;
  • 0, +0,5: se le squadre pareggiano, la scommessa è rimborsata per metà e vinta per l’altra metà, se la squadra su cui si è scommesso vince la giocata è vinta al 100%, se invece perde, la giocata è persa;
  • -0,5: si vince se la squadra su cui si è scommesso vince, si perde se essa pareggia o viene sconfitta;
  • +0,5: si vince se la squadra su cui si è scommesso vince o pareggia, si perde se essa perde;
  • -0,5, -1: si vince la scommessa completa se il team su cui si è scommesso vince con almeno 2 gol di scarto. Si vince metà della scommessa e si ottiene il rimborso dell’altra metà se la vittoria accade per un solo gol di scarto, mentre si perde se la squadra su cui si è scommesso perde o pareggia;
  • +0,5, +1: si vince la scommessa completa se il team su cui si è scommesso vince o pareggia. Se la squadra perde con 1 goal di scarto, si perde metà della scommessa e l’altra metà viene rimborsata; se la squadra su cui si è scommesso perde con due gol di scarto, si perde tutta la scommessa;
  • -1: si vince se la squadra vince con 2 o più goal di scarto. Se vince con un goal di scarto la scommessa è rimborsata, in tutti gli altri casi si perde;
  • +1: si vince se la squadra trionfa o pareggia. Se perde con 1 goal di scarto, si ottiene il rimborso della giocata, se invece perde con 2 o più goal di scarto, tutta la giocata è persa;
  • -1, -1,5: si vince la scommessa completa se il team su cui si è scommesso vince con almeno 2 gol di scarto. Si ottiene il rimborso di metà della scommessa se la vittoria accade per un gol di scarto. Si perde se la squadra su cui si è scommesso perde o pareggia;
  • +1, +1,5: si vince la scommessa completa se il team su cui si è scommesso vince o pareggia. Se la squadra perde con 1 goal di scarto, viene rimborsata metà della scommessa e l’altra metà è persa; se la squadra su cui si è scommesso perde con due o più gol di scarto, si perde tutta la scommessa;
  • -2: si vince se la squadra vince con 3 o più goal di scarto. Se vince con due goal di scarto la scommessa è rimborsata, in tutti gli altri casi si perde;
  • +2: si vince se la squadra vince, pareggia o perde con 1 goal di scarto. Se perde con 2 goal di scarto la giocata è rimborsata, se invece perde con 3 goal di scarto si perde;
  • -2, -2,5: si vince la scommessa completa se il team su cui si è scommesso vince con almeno 3 gol di scarto. Viene rimborsata metà della scommessa se la vittoria si ha per due gol di scarto, e l’altra metà è persa. Si perde tutta la giocata se la squadra su cui si è scommesso vince con un gol di scarto, pareggia o perde;
  • +2, +2,5: si vince la scommessa completa se il team su cui si è scommesso vince, pareggia o perde con un solo goal di scarto. Se la squadra perde con 2 goal di scarto, viene rimborsata metà della scommessa e l’altra metà è persa; se la squadra su cui si è scommesso perde con tre o più gol di scarto, si perde tutta la scommessa.
  • -2,5: si vince se la squadra vince con 3 o più goal di scarto. In tutti gli altri casi si perde;
  • +2,5: si vince se la squadra vince, pareggia o perde con 2 goal di scarto. Se perde con 3 o più goal di scarto, la scommessa è persa.

Asian Handicap e Money Management

Sappiamo che è importante, quando si fanno delle scommesse, controllare il proprio budget e fare in modo di non giocare mai una somma eccessivamente grande sulla singola partita per evitare di perdere, in una volta sola, tutto o quasi quello che si ha a disposizione.
In maniera particolare la seconda tipologia di handicap asiatico, quella che prevede due diverse quote, è molto utile per chi vuole andarci “con i piedi di piombo” e fare delle scommesse che permettono di gestire al meglio il denaro coinvolto nella giocata in virtù del fatto che metà della scommessa può essere vinta o rimborsata con maggior facilità rispetto all’altra.

Altri Articoli che potrebbero interessarti