Sito di informazioni per il consumatore dal 2008

Bomber da record: la top 10 dei marcatori più prolifici con la propria Nazionale

migliori marcatori nazionali

Quante volte, vedendo una partita di calcio, vi sarete chiesti: “Chissà chi è il giocatore che ha segnato più reti per quella Nazionale”Domandare è lecito, rispondere è cortesia. In questo articolo andremo a svelarvi la top 10 dei migliori marcatori nazionali, quelli che nella storia del gioco del calcio, hanno fatto esultare i propri concittadini per il maggior numero di volte. Purtroppo non figurano i marcatori della nazionale italiana, troppo indietro come quantità di gol segnati.

Classifica marcatori Nazionali

01. Ali Daei, Iran, 109 gol
Ma se una leggenda vivente come CR7 non è al primo posto di questa classifica sui marcatori nazionali all time, chi ha il coraggio di superarlo? Niente meno che Ali Daei, centravanti simbolo del calcio iraniano con un passato (a dir il vero non troppo glorioso) anche in Bundesliga.

Le 149 volte che ha indossato la maglia della nazionale Iraniana era un pericolo costante per le difese avversarie, come certificano le 109 reti messe a segno per una media realizzativa di 0,73 gol per partita giocata.

Nemmeno il più ottimista degli iraniani crede che questo record rimarrà tale: troppo poche le 7 reti di vantaggio ad oggi sul famelico Cristiano Ronaldo, bramoso più che mai di detenere anche questo prestigiosissimo primato.

02. Cristiano Ronaldo, Portogallo, 102 gol
Secondo ed ultimo europeo in lista, Cristiano Ronaldo Dos Santos Aveiro non ha certamente bisogno di presentazione alcuna. È anzitutto l’unico calciatore attualmente in attività presente in questa prestigiosa top 10; è stato il robot (cioè volevamo dire “l’uomo”, perdonate per il refuso) in grado di segnare appena 450 gol in 438 presenze con il Real Madrid.

Nel caso specifico, però, è il calciatore portoghese capace di realizzare 102 reti in 170 apparizioni: inutile specificare che il primo posto della classifica oggetto di tale articolo sia un obiettivo più che sensibile. Non ci stupiremmo di vederlo a breve conquistare la prima posizione tra i migliori marcatori in nazionale.

03. Luciano Vassallo, Etiopia, 99 gol.
Qui torniamo decisamente sul pianeta Terra: non ce voglia il centrocampista italo etiope, ma evidentemente stiamo parlando di un calciatore non paragonabile a Puskas.
Classe 1935, Vassallo possiede la doppia cittadinanza essendo nato da madre Etiope e padre Italiano; curioso il fatto che svolgesse un’attività lavorativa parallela a quella del calciatore, ovvero quella di meccanico.

Con la nazionale degli Stambecchi vanta un doppio prestigiosissimo primato: è contemporaneamente il recordman di presenze con ben 104 apparizioni, oltre (evidentemente) ad essere il calciatore più prolifico della storia della propria Nazionale con 99 reti. Anche Vassallo, come Kamamoto, vanta la strabiliante media di 0,95 gol realizzati per partite giocate.

04. Ferenc Puskas, Ungheria, 84 gol
Qui vi chiediamo la cortesia di alzarvi in piedi mentre leggete questo trafiletto. Siamo di fronte ad una delle reincarnazioni di qualsivoglia divinità su questa Terra, con pieni poteri di dipingere calcio con quel piede sinistro che ha estasiato i tifosi di Honved, Real Madrid e soprattutto di tutta l’Ungheria.

Con la compagine del proprio Paese ha scritto pagine indelebili della storia di questo sport, anche in virtù degli 84 gol realizzati in 89 presenze con la Nazionale magiara. Dici Puskas e dici Gol: tant’è vero che la FIFA premia ogni anno il calciatore che realizzato la rete più spettacolare della stagione con un premio a lui dedicato.

05. Kunishige Kamamoto, Giappone, 80 gol
Icona del calcio del Sol Levante, il 66enne bomber giapponese, tra i migliori marcatori con le nazionali, è il calciatore con la media gol più alta in proporzione alle presenze fatte. Grazie agli 80 centri in 84 presenze la media è presto fatta: quasi un gol a partita, per la precisione 0,95 centri per incontro giocato.

Cinico come pochi, Kamamoto si è distinto per aver disputato tutta la propria carriera con i colori biancorossi: che fosse la maglia del Giappone o degli Yanmar Diesel (con i quali ha timbrato 202 volte il cartellino) poco importa. Impossibile non ricordare lo storico bronzo vinto con la nazionale Olimpica nipponica ai Giochi di Città del Messico del 1968.

06. Godfrey Chitalu, Zambia, 79 gol
Eletto per  5 volte calciatore Zambiano dell’anno, Chitalu è stato probabilmente l’esponente più illustre della Nazione africana in ambito calcistico. Venuto a mancare nel 1993 ad appena 46 anni, è stato anche allenatore dei Chipolopolo (“proiettili di rame”, come vengono soprannominati i calciatori zambiani) per ben 12 anni. Da calciatore ha realizzato la bellezza di 79 reti con indosso la maglia del proprio Paese, scendendo in campo ben 111 volte.

07. Hussein Saeed, Iraq, 78 gol
No, non è un errore di battitura: anche Hussein Saeed Mohamed si piazza all’ottavo posto della classifica dei migliori marcatori della storia delle Nazionali di calcio. L’attaccante iracheno ha timbrato il cartellino lo stesso numero di volte del malesiano Abidin, pur disputando una partita in meno di quest’ultimo.

Spietato sotto porta, Saeed ha legato indissolubilmente la propria carriera all’ Al-Talaba, club per il quale è sceso in campo ben 789 volte e per il quale ha realizzato 685 reti. In nazionale il bottino è di 78 gol in 137 apparizioni , le più importanti delle quali certamente quelle al Mondiale di Messico 1986.

08. Zainal Abidin, Malesia, 78 gol
Basta una rete ad Hassan Zainal Abidin per poter precedere niente meno che Pelè in questa speciale graduatoria: 78 difatti le marcature messe a segno dal centravanti classe 1961 con la maglia della propria Nazionale.

Ritiratosi nel 1999, in patria viene ricordato anche per la partecipazione ai Mondiali di Calcio a 5 disputatisi nel 1996 in Spagna: fu, tra le altre cose, avversario proprio della nostra Nazionale nel girone eliminatorio. Anche per Abidin la media dei gol fatti per partite disputate non è eccezionale: 0,57.

09. Pelè, Brasile, 77 gol
Non basterebbero migliaia di articoli per raccontare le gesta di Edson Arantes do Nascimento, uno dei calciatori più completi mai visti su un campo di calcio. È ovviamente il recordman di realizzazioni con la gloriosa maglia del Brasile: 77 i centri in 92 gare disputate, che gli valgono la media clamorosa di 0,84 gol a partita.

Vanta anche il primato come giocatore con più Coppe del Mondo vinte: sono 3 i successi di Pelè con la casacca verdeoro, conquistati  tra il 1958 ed il 1970. Il suo primato come gol segnati in Nazionale è tuttavia in bilico, considerate le 64 reti realizzate da Neymar Jr: difficile pensare che quest’ultimo non riesca a scalzare presto O’Rey dal trono.

10. Bashar Abdullah, Kuwait, 75 gol
Chiudiamo con i marcatori all time nazionali con il simbolo del calcio kuwaitiano al decimo posto: classe 1977, Bashar Abdullah Salem Abdulaziz (questo il nome completo) ha legato tutta la propria carriera calcistica unicamente a compagini del proprio Paese. La squadra per club che lo ha visto maggiormente protagonista è certamente l’ Al-Salmiya: ai biancocelesti ha legato ben 18 anni della propria longeva carriera, cominciata nel 1994 e terminata nel 2011.

Con la nazionale asiatica ha realizzato la bellezza di 75 reti in 134 apparizioni; è il calciatore presente in questa speciale top 10 con la media gol fatti su partite disputate più bassa: “appena” 0,56.

Altri Articoli che potrebbero interessarti

Facci sapere la tua opinione

La email non sarà pubblicata. Campi obbligatori contrassegnati con *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.