Scommesse rigore si o no

Evento sperato e temuto, il calcio di rigore è quel momento in cui l’attaccante (solitamente) si trova a confronto diretto con il portiere, in una sfida epica che può cambiare le sorti di una partita o di una stagione intera.

Rigore si/no siti scommesse


adm gov

Scommesse rigore sì no

Un momento adrenalinico non poteva non essere un punto forte in ambito scommesse. Una puntata che ha preso ulteriormente vigore negli ultimi anni, grazie al VAR ed ai nuovi regolamenti, che hanno incrementato in maniera notevole e meno “soggettiva” la possibilità che venga assegnato un calcio di rigore.

Rigore sì scommesse: come funziona?

Colui che scommette punta sul fatto che durante la partita, nel tempo regolamentare, o negli eventuali tempi supplementari, venga (puntata Sì) o non venga (puntata NO) assegnato un calcio di rigore.

Ai fini di questa scommessa non è importante a chi viene assegnato il rigore delle due squadre, se lo stesso verrà convertito in rete e quanti rigore verranno assegnati durante il match.

Come vincere alla scommessa rigore?

Ovviamente la possibilità di vincere una scommessa non è mai certa, però, gli amanti delle statistiche concorderanno che ci saranno partite in cui le possibilità che venga assegnato un calcio di rigore siano più elevate. Ecco quindi che studiare le caratteristiche offensive e difensive delle due squadre, analizzare i precedenti incontri e lo storico del campionato e prestare attenzione alla scelta della terna arbitrale può aiutare ad avere le idee più chiare nell’ambito di questa scommessa.

Scommesse rigore sbagliato

Alcuni bookmaker propongono anche delle varianti alla scommessa rigore classica.

Ad esempio è possibile legare l’eventualità rigore al fatto che lo stesso venga poi realizzato o meno. Oppure si può andare a puntare sul fatto che un determinato giocatore segnerà un goal in un incontro, unendolo alla variabile che lo stesso sia frutto di un rigore assegnato.

Per finire, il rigore è parte, presso alcuni bookmaker delle scommesse antepost ad inizio campionato. Scommesse in cui è possibile puntare su quale sarà il giocatore che realizzerà più rigori e quello che ne sbaglierà di più, puntate sul portiere “para rigore” ed a livello di squadra quale sarà più punita e quale invece sarà più beneficiata dall’assegnazione di un calcio di rigore.

Il calcio di rigore

Il regolamento del gioco del calcio, regola 14, spiega molto bene il calcio di rigore:

Il calcio di rigore è la ripresa di gioco utilizzata nel calcio quando un calciatore commette nei confronti di un avversario, nella propria area di rigore e con il pallone in gioco, un’infrazione punibile con un calcio di punizione diretto.

Per dirla in maniera semplice invece, non possiamo non fare riferimento alle parole del compianto allenatore Vujadin Boskov: “rigore è, quando l’arbitro fischia”.

Il rigore è quasi un momento a parte di un match calcistico, un singolo frame in cui si uniscono strategia, conoscenza delle statistiche e dei precedenti e perché no anche un po’ di fortuna da parte di entrambi i giocatori coinvolti. Colui che tira, il quale si prende la responsabilità dell’azione e deve per prima cosa centrare la porta e poi spiazzare il portiere. E poi colui che para, il quale deve restare in piedi fino all’ultima frazione di secondo, per poi buttarsi nella direzione calcolata (o ipotizzata).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.