Sito di informazioni per il consumatore dal 2008

Rivoluzione in Premier League?

Rivoluzione in Premier League?

Uno dei campionati più importanti del mondo, la Premier League, è pronta ad essere rivoluzionata. Dotato di una competitività sempre più accresciuta, il campionato inglese tenderà ad un importante rinnovamento per i prossimi anni.

Team come il Manchester United e il Liverpool hanno una grande idea in testa: una riforma che potrebbe stravolgere per sempre il “campionato più bello del mondo”.

Come ha rivelato The Telegraph, i due colossi inglesi sono i motori di questa rivoluzione in Premier League. Il progetto è stato avviato nel 2017, ma ha subito un’accelerazione significativa a seguito della crisi causata dal Coronavirus. L’obiettivo è rimodellare le finanze e dare più potere ai club. Per fare ciò, è allo studio il passaggio a un campionato a 18 squadre. Ciò consentirebbe il passaggio di ridurre il numero di squadre professionistiche in Inghilterra a 90.

Per rafforzare le gerarchie della Premier League, potrebbero esserci solamente due club retrocessi, il 17esimo e il 18esimo. Mentre il 16esimo classificato parteciperà ai playoff con la terza, quarta e quinta squadra classificata in Championship.

Oltre a questo cambiamento nel formato della Lega, la Coppa Carabao e il Community Shield potrebbero essere annullati. Decisioni che permetterebbero di ridurre sensibilmente le date sportive durante il calendario.

Questo provvedimento mira anche a ridurre il paracadute d’oro che le squadre retrocesse ottengono. In sostituzione di questo principio, la Premier League vorrebbe donare il 25% delle sue entrate ai campionati minori.

Un’altra proposta, invece, rischia di dare maggiore potere ai 9 club che dominano la Premier League: Arsenal, Everton, Liverpool, Manchester United, Tottenham, Chelsea, Manchester City, Southampton e West Ham. Pertanto, qualora 6 di questi 9 team fossero d’accordo, le decisioni verrebbero prese.

Inoltre, queste squadre potranno porre il veto ad alcune acquisizioni di club che vedrebbero messa in discussione la sana competizione e l’opportunità di penalizzare squadre rivali. Per il momento, queste decisioni sono piuttosto ben accolte dai grandi club così come dalle squadre delle serie inferiori. Questi ultimi hanno sofferto molto per il coronavirus e potrebbero beneficiare di un flusso di cassa significativo. Detto questo non perderti le quote snai Premier League, come sempre molto interessanti.

Ci sono anche altre proposte in ballo come l’organizzazione di una competizione amichevole diretta dalla Premier League. I grandi club citati sono in fibrillazione e sperano che queste modifiche possano essere applicate il prima possibile.

Altri Articoli che potrebbero interessarti

Facci sapere la tua opinione

La email non sarà pubblicata. Campi obbligatori contrassegnati con *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.