Sito di informazioni per il consumatore dal 2008

eSports: cosa sono, dove scommettere in Italia

esports scommesse

Scommesse eSports Italia

Nonostante siano un fenomeno abbastanza nuovo, le scommesse sugli eSports hanno guadagnato una grande popolarità negli ultimi anni. In termini di numeri, l’industria delle scommesse relativa agli eSports dovrebbe raggiungere a livello globale gli 1,5 miliardi di dollari.

Questo tipo di scommesse conta su un numero di scommettitori ancora piuttosto esiguo, nonostante ciò, le prospettive di incremento di questa nicchia sono più che rosee.

Migliori siti scommesse eSports ADM-AAMS


gioco responsabile aams

Cosa sono gli eSports?

Partiamo col definire il termine “eSports”, che significa giocare ai videogiochi a livello professionistico. Ciò è possibile per ora in Cina, Stati Uniti ed Europa del Nord, dove questa “professione” ha avuto un boom esagerato (solo nel 2016 un incremento del 43%) e sono nate appositamente aziende al fine di reclutare i giocatori più meritevoli.

“eSport” è una parola che funge da abbreviazione di “sport elettronici” e si riferisci a videogiochi in modalità competitiva. Gli utenti che passano le giornate davanti ad un videogioco e che competono l’uno con l’altro non sono di certo una novità. Tuttavia, solo negli ultimi anni questo fenomeno ha attirato anche il settore del gioco d’azzardo online.

Evil Geniuses, Digitas, sono solo un paio tra tutte le società istituite per trasformare giovani talentuosi in “pro-gamer”. Esse offrono loro un vero lavoro stipendiato, senza contare gli introiti degli sponsor (in genere aziende di hardware o software) che pagano per avere il proprio nome cucito sulle divise degli stessi giocatori.

In Italia, questo meccanismo è ancora agli albori, ma non è detto che in un futuro anche abbastanza vicino, non possa diffondersi un po’ come è successo per il Poker ed i suoi professionisti. Sono molte le analogie degli eSports con il noto gioco di carte, un esempio può essere la diretta televisiva dei tornei.

Canali come ESPN, che avevano già ampiamente dedicato servizi analoghi al poker, ora iniziano ad interessarsi anche agli sport elettronici. Non dimentichiamo poi i campioni delle varie specialità, che per ora sono conosciuti solo agli appassionati, ma destinati a diventare star in breve tempo come i professionisti del Poker.

Ormai all’estero anche i premi dei tornei più prestigiosi viaggiano sui milioni di dollari sia per i pokeristi che per i videogamer. Il nuovo settore ha ricevuto una grossa spinta dalla diffusione di internet veloce un po’ ovunque, e dalle piattaforme come Twitch.tv, che permettono ai gamer di tenersi in contatto, di comunicare tra loro e di seguire i campioni dei videogiochi live mentre stanno giocando.

Questo è il presente, ma da dove hanno avuto origine gli eSports? Quando è iniziato questo percorso? Il primo evento che può essere considerato alla stregua di un “Torneo di eSports” è stato sicuramente quello di Space Invaders organizzato dalla Atari nel 1981, che richiamò circa 10.000 appassionati.

Il videogamer più famoso dell’epoca (metà anni ’80) è stato Billy Mitchell che deteneva i record mondiali di punteggio su ben sei giochi, tra i quali gli storici Pac-Man e Donkey Kong. Poi negli anni 90 è arrivato internet che ha favorito lo sviluppo di videogiochi online con più utenti in contemporanea.

A metà anni 90 la Nintendo organizza il Nintendo World Championship e il Nintendo Power Fest, con selezioni in tutta America e finalissima con i 130 migliori  gamer a San Diego, California.

Come scommettere sugli eSports

Piazzare una scommessa sugli eSports non è molto differente dal farlo per qualsiasi altro sport o evento. Anche in questo caso avrai modo di puntare su una squadra di giocatori o su un singolo player in base agli eventi presenti.

Tuttavia, siccome c’è una grande varietà di giochi eSport, sono presenti anche numerose tipologie di scommessa. Attualmente la scommessa più semplice che puoi piazzare è quella relativa al vincitore della partita.

Come piazzare una scommessa sugli eSports

I tornei ed i campionati di eSports vengono trattati dai bookies come qualsiasi altro evento sportivo con gli stessi rischi e benefici. Per poter scommettere sugli eSports, devi quindi registrarti al portale che offre questa opzione.

Seleziona poi “eSports” dall’elenco degli sport disponibili e la scommessa che ti interessa. A questo punto devi cliccare sulla quota, ed inserire il tuo importo nell’apposito riquadro  sul lato destro dello schermo; clicca infine su “scommetti”ed entra subito in azione!

I principali mercati eSports

Per quanto riguarda i principali mercati sugli eSports è opportuno aprire una piccola parentesi. Le tipologie di puntate attualmente disponibili sono poche, tuttavia confidiamo sul fatto che la rapida diffusione delle scommesse su eSports potrà aumentare in breve tempo la varietà di eventi a disposizione.

Il primo mercato è il “Vincente incontro” che, in termini di significato, differisce dalla classica vittoria nei match sportivi. Infatti, sebbene nel caso del calcio vince la squadra che ha messo a segno più gol, in questo caso la vittoria è determinata da aspetti ben diversi. In DOTA2 e in League Of Legends vince la squadra che è capace di distruggere e conquistare al tempo stesso la base avversaria. Come avviene per le scommesse classiche, potrai piazzare la tua puntata prima del match oppure durante lo stesso con le scommesse eSports live.

Il secondo mercato disponibile è “Vincente mappa”. In questo caso, le somiglianze con le scommesse sportive sembrano parzialmente venir meno. Uno degli esempi più attinenti è quello relativo al “Risultato primo tempo” presente nelle scommesse calcistiche. In League of Legends la partita è caratterizzata da tre fasi, ognuna delle quali viene giocata all’interno di tre mappe diverse. Potrai scommettere, quindi, sulla squadra che si aggiudicherà la prima mappa, la seconda o la terza. Potrai anche piazzare la puntata “Risultato esatto mappa”.

In ultima analisi, un altro mercato disponibile è “Squadra che sparge sangue per prima” che potrebbe essere collegata al primo marcatore di un match di calcio. Semplicemente la scommessa sarà vinta se il team che hai scelto colpirà per primo la squadra avversaria. Una tipologia analoga di scommessa è “Squadra che distrugge la prima torre”.

Strategie per scommettere sugli eSports

Spesso, quando si sente parlare di videogiochi e di scommesse ad essi collegate, non tutti prendono seriamente l’attività di betting. In verità, come qualsiasi altra tipologia di scommessa è necessario studiare ed essere preparati per poter puntare con coscienza e consapevolezza.

Negli sport tradizionali, ad esempio, è buona pratica studiare il rendimento di una squadra, le ultime notizie riguardanti gli infortuni, i possibili risultati che ci sono stati in passato tra due club. Anche nel caso degli eSports è necessario valutare attentamente le statistiche, nonché la composizione delle squadre.

Scommettere sugli eSport significa sapere qual è il rendimento di un team su una determinata mappa, studiare alcuni video dei match passati oppure conoscere lo stato di forma della squadra. La logica degli eSport è ben diversa da quella del classico sport. Ad esempio, non è detto che la squadra che partecipa per la prima volta al torneo possa ottenere un risultato negativo. Come, invece, potrebbe essere il caso di un club che è arrivato per la prima volta in Serie A.

Dove scommettere online sugli eSports

Come anticipato, i campioni dei videogames si sfidano singolarmente o in squadre da 5, in tornei ad eliminazione diretta o campionati.

Le tipologie di scommesse sono le stesse degli sport tradizionali: si può puntare sul vincente antepost, sui vincenti delle singole sfide, sugli under/over, con handicap ecc.

In Italia, il primo bookmaker autorizzato AAMS ad offrire scommesse sugli sport elettronici è stato Snai a giugno 2016, seguito a ruota da William Hill.

Per ora sono questi i portali dove poter scommettere sui campionati dei videogamer, anche se è lecito aspettarsi a breve un’apertura al settore anche dai bookies concorrenti.

Guida alle scommesse sugli eSports

I videogame più giocati nei tornei di eSports

E’ molto difficile stilare una lista completa di tutti gli sport elettronici, perché sarebbe pressoché infinita. Possiamo però citare i videogiochi più famosi, quelli che per un motivo o per l’altro, sono entrati nel cuore di milioni di gamers in tutto il mondo.

Il primo è sicuramente “League of Legends“, con 70 milioni di giocatori al mese, dei quali 27 milioni che giocano ogni giorno. Questo videogame è un MOBA ovvero “Multiplayer online battle arena“, dove due team di 5 giocatori cercano di battersi a vicenda conquistando la base dell’altro.

Abbiamo poi “Call of Duty“, un FPS, cioè “First person shooter“, uno sparatutto che ha venduto 150 milioni di copie in tutto il mondo ad oggi. Restiamo in tema FPS con “Counter Strike“, che ha già elargito più di 10 milioni di dollari in premi nei tornei organizzati.

Dota 2” è un altro MOBA, al quale ogni gamer che punta a guadagnare soldi, deve assolutamente giocare: il torneo “International 2014” vantava un montepremi di 10 milioni di dollari.

Altri titoli leggendari sono Halo, Magic the Gathering, Hearthstone, Star craft 2 e soprattutto in italia, il videogioco calcistico più noto ai più: FIFA.

LOL eSports: scommesse League of Legends

League of Legends (LOL) è un gioco fantasy che appartiene alla categoria Multiplayer Online Battle Arena (MOBA). Lo scopo del gioco, al quale partecipano team da 3 o 5 giocatori, è quello di distruggere la base nemica attraverso attacchi e magie.

League of Legends eSports

I tornei disponibili all’interno del videogioco sono tantissimi e variano a seconda della stagione. Ad esempio, puoi trovare il PG Nationals, il Redbull Factions, la Lega Prima, ESL Italian Championship e Italian Gaming League. Inoltre, sono organizzate diverse competizioni regionali come la LCS (Nord America), LEC (Europa) e LPL (Cina). La League European Championship (LEC) è composta da due fasi: lo Split e il Playoff, che vengono giocati due volte l’anno. La prima ha luogo durante la primavera (Spring) la seconda in estate (Summer).

Tra i team degni di nota che partecipano ai tornei più importanti, come ad esempio i mondiali di League of Legends, troviamo SK Telecom T1, squadra coreana che si è aggiudicata gli ultimi tre mondiali. A seguire abbiamo Fnatic, team londinese che detiene il maggior numero di titoli in “League of Legends Championship Series”. Ricordiamo che si può scommettere su LOL esports live, cioè proprio mentre si stanno giocando le sfide tra i campioni di questo game.

Scommesse DOTA2

Defence of the Ancient 2, meglio conosciuto come DOTA 2, fa anch’esso parte del genere MOBA ed è uno dei più famosi giochi online che coinvolge milioni di utenti. Come LOL, lo scopo di DOTA 2 è quello di distruggere la base della squadra nemica attraverso le abilità dei personaggi disponibili.

Anche su DOTA 2 sono presenti tornei di importanza internazionale. Tra questi possiamo citare l’Inaugural Dota 2 Major Championship, il Manila Major e gli International. Il vincitore dell’ultima edizione del 2019 è stato OG che si è aggiudicato quasi 16 milioni di dollari.

Scommesse CS:GO

Counter-Strike Global Offensive è il videogioco sparatutto più famoso del mondo. CS:GO presenta due modalità di gioco: scenario della bomba e degli ostaggi. Nel primo, una squadra deve cercare di innescare una bomba e il team avversario ha il compito di impedirlo. La seconda modalità, invece, prevede la liberazione di un gruppo di ostaggi.

Tra i tornei internazionali da citare ci sono l’Esports Championship Series Season 1, l’ESL Vodafone Championship Spring Season 2020 che si svolgerà a partire da fine febbraio, il FC Gaming Spring Tournament. Il team HSL Esports ha vinto l’ESL Vodafone Championship 2019.

Scommesse Starcraft II

Anche StarCraft 2 fa parte della categoria MOBA (Multiplayer Online Battle Arena) e il gioco è basato sull’imporre il predominio di una razza delle 3 esistenti. Per farlo sarà necessario tutta l’abilità del giocatore e la sinergia di tre attività: raccolta di risorse, costruzione di edifici e forza militare.

Tra gli eventi che domineranno il 2020 di StarCraft 2 ci sono le Olimpiadi che si svolgeranno nella città di Tokyo, in Giappone. Un’altra competizione altrettanto importante è la World Championship Series, la cui scorsa edizione è stata vinta da Serra, attualmente in testa al Circuito Internazionale.

Tornei eSports: scommesse online sui Campionati per Videogamer

Da qualche tempo è possibile scommettere online anche in Italia sui Campionati per Videogamer, in particolare sui tornei di League of Legends. Facciamo quindi una doverosa introduzione ai tornei, per poter capire nei prossimi paragrafi come e dove scommettere in Italia sugli eSports.

Un po’ di storia

La lega europea di questo gioco è denominata 2016 EU LCS, ed è organizzata in Germania dalla Riot Games. In base al periodo di gioco prenderà vari suffissi come: Spring Promotion, Spring Split, Spring Playoff, oppure Summer Promotion, Summer Split e Summer Playoff.

Nella recente Summer Split le squadre partecipanti erano 10: Fnatic, G2Esports, Giants Gaming, H2K Gaming, Origen, Roccat, Shalke04, Splyce, Unicorns Of Love e Vitality.

I vincitori sia del torneo Spring 2016, che Summer 2016 sono stati i G2Esports. Mentre nel 2015, 2014 e 2013 han sempre trionfato i Fnatic (a parte Summer 2014, vinta da Alliance).

La lega nord-americana di League of Legends, è denominata invece 2016 NA LCS, ed è organizzata in Canada da Riot Games ed ESL. Anche qui la stagione si divide tra spring e summer e le squadre partecipanti sono sempre 10: Team SoloMid, Cloud9, Immortals, Counter Logic Gaming, Team Liquid, Team EnvyUs, Apex Gaming, Phoenix1, NRG sports, Echo Fox.

L’albo d’oro vede gli ultimi due successi di Counter Logic (spring 2016 e summer 2015) mentre le precedenti edizioni sono state vinte da Team SoloMid e Cloud9.

Risorse utili sugli eSports

Di seguito trovi qualche risorsa per cominciare ad entrare nel fantastico mondo degli eSports:

Ultimo aggiornamento: 31 gennaio 2020.

Altri Articoli che potrebbero interessarti