Sito di informazioni per il consumatore dal 2008

L’igaming italiano vola: registrata una crescita superiore al 40% rispetto al 2019

L’igaming italiano vola: registrata una crescita superiore al 40% rispetto al 2019

Quello appena concluso verrà ricordato come uno degli anni più particolari e complicati della storia moderna: nessuno avrebbe mai pensato che il mondo intero potesse – nell’epoca della civilizzazione – paralizzarsi a causa del diffondersi di un virus particolarmente contagioso e pericoloso.

Eppure è esattamente quello che è successo, quando dai primi mesi del 2020 ha cominciato a diffondersi senza pietà il Covid-19; ormai i morti superano abbondantemente le due milioni di unità, ed i danni all’economia mondiale iniziano a farsi sempre più preoccupanti.

Tra i pochissimi settori a non aver risentito per nulla di queste forti contrazioni c’è certamente quello del gioco online: clamorosa l’impennata fatta registrare negli ultimi 12 mesi dall’igaming, in netta controtendenza rispetto al resto delle sfere economiche.

Stando ai dati riportati da Ficom Leisure – e ripresi da diversi portali – l’igaming ha fatto registrare numeri da capogiro: nel 2020 il mercato italiano è cresciuto di oltre il 40% rispetto al 2019, toccando la cifra astronomica di 1.4 miliardi di euro come guadagno lordo.

Un risultato frutto certamente della chiusura obbligata delle agenzie fisiche – ritenute potenziali centri di aggregazione ed attività non indispensabile – che ha costretto gli appassionati a riversarsi in maniera esclusiva sulle piattaforme online. “Il mercato italiano delle scommesse e dei giochi online sta vivendo un’accelerazione nel consolidamento degli operatori”; queste, in sintesi, le dichiarazioni del fondatore di Ficom Christian Tirabassi.

Nessun cambiamento per ciò che riguarda i primi 4 bookmakers utilizzati dai clienti italiani: al primo posto svetta ancora Pokerstars, il quale ha addirittura consolidato il primato – rispetto alle rivali – superando la soglia del 12% come quota di mercato raggiunta. Completano il podio Sisal.it scommesse e Lottomatica, mentre Snai scommesse calcio– che ha addirittura guadagnato una posizione nella graduatoria delle piattaforme più utilizzate per le scommesse online – deve accontentarsi della quarta piazza.

Lo stesso Tirabassi, nel commentare questi dati, si è sbilanciato sulle prospettive future del settore: “Andando avanti ci aspettiamo che gli operatori online puri acquisiscano reti terresti italiane per poter competere in uno dei più grandi mercati regolamentati online in Europa”.
Staremo a vedere se il pronostico del fondatore di Ficom si tramuterà in realtà nei prossimi mesi.

Altri Articoli che potrebbero interessarti

Facci sapere la tua opinione

La email non sarà pubblicata. Campi obbligatori contrassegnati con *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.