Sito di informazioni per il consumatore dal 2008

Luna Rossa fa poker: Ineos battuta nelle notti di venerdì e sabato

Luna Rossa fa poker: Ineos battuta nelle notti di venerdì e sabato

Si è svolta nella notte Italiana la seconda tornata della finale di Prada Cup: nelle acque neozelandesi di Auckland, Luna Rossa ha battuto di nuovo i rivali inglesi di Ineos UK.

Nella prima contesa di due notti fa, il team azzurro ha letteralmente surclassato i britannici: Luna Rossa ha beneficiato di una partenza lenta del team capitanato da Ben Ainslie – apparentemente inspiegabile –, ottenendo subito un vantaggio andato via via in aumento sino ai due minuti di distacco finali.

Decisamente più combattuta la seconda regata, caratterizzata da una partenza decisamente diversa di Ineos; gli inglesi si sono portati subito davanti, senza tuttavia riuscire a mantenere il vantaggio per molto tempo. Al primo bordo (ovvero il primo intermedio, che va dalla prima alla seconda boa) Luna Rossa è riuscita a recuperare lo svantaggio, sino a staccare l’imbarcazione rivale di circa 100 metri.

Questo distacco è andato addirittura in crescendo in altri tratti della manche – sino ad un massimo di 500 metri – in quanto Ineos non riusciva a produrre una velocità superiore rispetto al Team del presidente Patrizio Bertelli.

Gli ultimi bordi sono stati condotti da Luna Rossa in assoluto controllo dell’avversario : merito certamente di un equipaggio affiatato e di un’imbarcazione che – nel corso di queste settimane – ha mostrato notevoli segnali di crescita ed affidabilità. In ottica America’s Cup, non perderti le quote e i pronostici dei nostri esperti di vela.

Sicuramente si tratta del miglior inizio possibile per questa attesissima finale di Prada Cup, che ricordiamo si svilupperà al meglio dalle 13 regate. Ora l’imbarcazione italiana sta sul 4 a 0. Il prossimo appuntamento è per questa notte (sempre orario italiano): ancora 4 manche da disputare nella baia neozelandese, pronta a parlare italiano ancora una volta.

L’obiettivo di Luna Rossa sarà quello di portare a casa quante più manche possibili, così da mettere pressione ad Ineos: l’obiettivo, dopo l’impresa della scorsa notte, è sempre più vicino.

Altri Articoli che potrebbero interessarti

Facci sapere la tua opinione

La email non sarà pubblicata. Campi obbligatori contrassegnati con *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.