Tecniche e strategie vincenti per scommettere sul Tennis

Autore: · Data: · Commenti: 0

Tecniche e strategie vincenti per scommettere sul tennis
Il tennis è indubbiamente uno degli sport più seguiti in assoluto al mondo. In Italia non è certamente il primo sport per numero di appassionati, ma nonostante questo, sono tantissimi gli amanti delle racchette.

Soprattutto dopo i successi negli ultimi anni dei nostri campioni all’estero, uno su tutti quello di Flavia Pennetta agli US Open 2015, gli interessati di tennis sono in forte crescita.

Detto questo, è naturale vedere un numero crescente di persone che, online o direttamente nelle ricevitorie, piazzano scommesse su questo o quel tennista.

Giocare su questo sport, tuttavia, non è facile, perché ci sono diversi fattori da prendere in considerazione per poter fare delle giocate “ad hoc”, ognuno dei quali condiziona le tecniche e le strategie di giocata.

La superficie di gioco

Si tratta di una variabile in grado di condizionare di molto una strategia di gioco. Se prendiamo una superficie di gioco lenta e la paragoniamo ad una variabile, la differenza in termini di mantenimento del servizio durante un match, è di circa il 10%.

Questo cambia molto il tipo di giocata da fare. Ad oggi, il campo con la superficie più veloce è quello del Queens, e questo porta ad un effetto decisivo sul mantenimento del servizio nei giocatori che hanno una buona battuta.

Conoscere il tennista

Ogni sportivo professionista di questo gioco ha una sua preferenza per quanto riguarda la superficie del terreno di gioco. Ad esempio, ci sono quelli che preferiscono l’erba e quelli che, invece, danno il meglio di sé sulla terra rossa.

A seconda del torneo che si sta svolgendo, e della scommessa che si vuole fare, si può decidere di preferire, nelle giocate, quei tennisti che esprimono un gioco migliore sul loro campo ideale, perché vinceranno con maggior probabilità.

Tenendo questo a mente, è più probabile che Nadal vinca un torneo sulla terra battuta rispetto a Federer, che invece gioca meglio sull’erba e sul cemento.

Dovresti anche conoscere in che maniera il periodo dell’anno e la stanchezza influiscono sul singolo giocatore, tenendo presente che alcuni players giocano più tornei rispetto ad altri, quindi potrebbero stancarsi prima.

Allo stesso modo bisogna rimanere aggiornati sugli infortuni, sulla tipologia di gioco e sulla posta in gioco. A tal proposito, è da ricordare che i giocatori che hanno avuto buoni risultati l’anno precedente, sono praticamente obbligati a presentarsi nuovamente allo stesso torneo per non retrocedere in classifica.

La psicologia dell’ultimo set

Immaginiamo una partita nella quale i due tennisti si trovano in una situazione di equilibrio e sono a giocarsi l’ultimo set. Ora, non è raro vedere un tennista che si trova prima sul 40-0, farsi rimontare 40-40 .

Ecco, in questa situazione il tennista che ha rimontato la giocata ha un forte vantaggio psicologico, rispetto a quello che si è fatto rimontare, il che significa che con ogni probabilità potrebbe portarsi a casa il game e la partita.

Questa tipologia di giocata va a considerare in maniera molto forte l’aspetto psicologico del tennis e dei giocatori, e può essere applicata con successo durante gli eventi live.

Massimizzare le entrate

Uno dei segreti per vincere denaro nel tennis è controllare in maniera sempre molto stretta il proprio budget. Per questo motivo bisogna sempre conoscere quanti soldi si hanno a disposizione e decidere, in maniera “severa”, quanto scommettere ad ogni partita, attenendosi senza esitazioni a quanto programmato.

Un consiglio da seguire per chi è alle prime armi è quello di non fare mai giocate per quote superiori a 1,50. A tal proposito, potremmo definire le quote comprese tra 1,01 e 1,20 come quasi sicure, quelle da 1,21 e fino a 1.50 come abbordabili, quelle tra 1,51 e 2 come rischiose, ed infine quelle oltre 2 come improbabili.

Tutte le quote superiori al 3 sono riservate, in questo sport, a quei giocatori che non sono assolutamente favoriti, dunque sono quasi sempre da evitare. L’unico momento in cui potresti volerle giocare, è quando un tennista è molto sottovalutato, ma per poterne essere sicuro, dovresti anche conoscere bene il torneo e lo sportivo stesso. Insomma, non è roba da principianti!

Meglio poco ma buono

Nel tennis è sempre meglio limitare le scommesse che si fanno, scegliendo solo quelle migliori per quanto riguarda le quote.

Quando ci si trova in un torneo sportivo, è naturale che il nostro bookmaker pubblichi tantissime quote per ogni singolo match.

In realtà, è meglio scegliere solo 2 o 3 giocate al giorno, puntando sempre la stessa somma, in maniera tale da non esagerare e scommettere solo sui match per i quali vale la pena.

A tal proposito ti consiglio di consultare le nostre pagine sui tornei di tennis più prestigiosi, ad esempio gli Slam con i nostri pronostici US Open, i pronostici Australian Open, i pronostici Roland Garros e i pronostici Wimbledon. Oppure sul torneo di fine stagione:  non perderti i nostri pronostici ATP World Tour Finals.

Le tipologie di scommesse giuste

Sono vari i tipi di giocate che è possibile scegliere in questo sport, da quelle che riguardano la durata della partita fino all’under-over, senza dimenticare ovviamente quella classica sul vincitore.

Una modalità di gioco molto diffusa, non solo nel tennis, ma anche in altri sport, è il betting exchange. Si tratta di una pratica di gioco che porta a fare trading sulle scommesse, ovvero si possono “comprare” e “vendere” le giocate in corso di partita, sfruttando i movimenti nelle quote che solitamente si hanno dal primo all’ultimo set.

Scegliere le quote migliori

Che si tratti di scommesse classiche, o del più moderno (e per certi versi più emozionante) betting exchange, le cose non cambiano: per vincere di più è fondamentale scegliere i bookmaker con le quote migliori del mercato.

Un consiglio spassionato è quello di scegliere solo “bookie” online, che offrono delle quotazioni, in media, più elevate rispetto a quelli tradizionali.

Aprite un conto con più di un bookmaker e, prima di fare una giocata, confrontate le quote per trovare quelle più vantaggiose. Con internet è davvero molto veloce farlo, perché perdere questo vantaggio?